Statuto

Articolo 5

Dei confratelli e delle consorelle

 

  • La Storica Compagnia è formata da confratelli Cavalieri, consorelle Dame e Sacerdoti Cappellani.
  • I confratelli Cavalieri e le consorelle Dame sono suddivisi in: “Professi” detti appunto confratelli Cavalieri o consorelle Dame Professi e “onorari” detti “d’Onore”
  • Sono confratelli Cavalieri o consorelle Dame Professi coloro che, dopo un periodo di preparazione, intendendo aderire alle finalità espresse all’art. 4, sono ammessi nella Compagnia a norma del medesimo articolo e ricevono la benedizione da parte del Vescovo di San Miniato o di quello della Diocesi ospitante la Magione Locale. Oppure di un loro delegato.
  • E’ confratello Cavaliere o consorella Dama d’Onore chi si distingue nella religione, nella cultura, nel lavoro, nell’arte e nella scienza e viene nominato dal Capitolo Generale su proposta del Consiglio dei Reggenti.

 

  • Ai confratelli Cavalieri e alle consorelle Dame è fatto impegno di condurre una vita cristiana alimentata dai Sacramenti e nell’osservanza dei precetti evangelici e della Chiesa. Sarà inoltre loro impegno partecipare ai suffragi per i confratelli e le consorelle defunti, predisposti dalla Compagnia, almeno una volta all’anno con la celebrazione di una S. Messa.
  • I confratelli Cavalieri prendono impegno con la vestizione e la benedizione delle cappe di recitare tutti i giorni la preghiera appositamente approvata dal Vescovo di San Miniato.
  • I confratelli della Compagnia partecipano alle convocazioni ricevute con obbligo di anticipata giustificazione in caso di impossibilità.
  • Sono confermati Cavalieri i confratelli già accolti nella Storica Compagnia a condizione della loro approvazione ed attuazione del presente Statuto.
  • I nuovi confratelli cavalieri e consorelle Dame sono accolti nella Storica Compagnia, su proposta del Gran Cancelliere e dei Custodi delle Magioni, sentito il parere del Consiglio dei Reggenti, con la solenne cerimonia della vestizione e della benedizione delle cappe ufficiata dal Vescovo di San Miniato nella Cattedrale o dal Vescovo della Diocesi della Magione Locale oppure da un loro delegato.

 

Articolo 6

Dei celesti Patroni della Storica Compagnia

 

La Storica Compagnia ha come suo principale celeste Patrono l’Apostolo S. Jacopo, com’è nella sua tradizione. La festa liturgica di S. Jacopo, al 25 di luglio, è celebrata con particolare solennità in tutte le Magioni.

Nella sede principale, a motivo del legame con la Diocesi di San Miniato, sarà celebrata con particolare solennità al 25 di ottobre la festa di S. Miniato martire, patrono secondario della Storica Compagnia.