Santissima Trinità – San Miniato

L’ex Monastero della Santissima Trinità venne edificato nel tardo Cinquecento nel luogo dell’antico Palazzo del Podestà; le logge di quell’edificio furono inglobate nella nuova costruzione senza tuttavia essere distrutte. La chiesa del monastero oggi appartiene alla Arciconfraternita della Misericordia. Dopo la soppressione nel 1810, il convento fu utilizzato per le scuole elementari e per il ginnasio e liceo, in cui nel 1858 insegnò il giovane Giosuè Carducci. Nell’atrio della scuola, un grande ambiente voltato a crociera, sono stati trovati affreschi tardogotici a tema cortese e araldico. Creato nel 1566, il suo assetto attuale risale al tardo Seicento, quando furono eretti i tre altari in pietra serena, ed è caratterizzato dall’ampio coro delle monache, con stalli lignei di linea molto semplice. All’altar maggiore si trova una trecentesca Madonna con il Bambino ad affresco di scuola giottesca. Gli affreschi nella volta sono di Cosimo Ulivelli. Gran parte dei suoi arredi, tra cui una grande pala di Domenico di Zanobi, un gruppo ligneo della Deposizione del XIII secolo e una tela di Vincenzo Dandini, sono oggi conservate nel Museo della Misericordia.