San Pierino

La chiesa di San Pierino, intitolata a San Pietro Apostolo, ha una storia recente. Esisteva in precedenza una vecchia chiesa posta tra l’argine dell’Arno e la via Samminiatese, dichiarata nel 1811 “Cappellania con cura d’anime”, quale succursale della parrocchia di Fucecchio e che nel 1838 venne elevata a “chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo oltre Arno”, perché si provvedesse all’assistenza spirituale di una popolazione resasi più numerosa nelle vicinanze del traghetto sull’Arno. Nel 1938 si costituì un comitato per realizzare la nuova chiesa sul terreno concesso dal Comune di Fucecchio in un luogo più ampio e più centrale rispetto al paese. L’ingegnere comunale elaborò il progetto e il 21 Aprile 1939 venne posta la prima pietra dell’edificio, che fu solennemente inaugurato il primo Agosto 1942. Il 19 Luglio 1944, in occasione degli eventi bellici, fu minato il campanile che rovinò insieme a metà della chiesa e alla canonica.  Al ritorno della popolazione dallo sfollamento fu iniziata la ricostruzione degli edifici parrocchiali ed il 10 Agosto 1947 poterono essere inaugurati e la chiesa riprese a funzionare. La chiesa si presenta come un edificio a navata unica, dallo stile semplice e lineare. All’esterno la facciata ripropone, seppure modificandone le proporzioni e i profili, quegli stilemi tipici del periodo neoclassico o tardo-barocco: il timpano triangolare, le paraste angolari.